Web Marketing Come costruire una strategia Social Media

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media

In questo articolo ” Web Marketing Come costruire una strategia Social Media ” trovi alcuni consigli su come procedere step by step per costruire la tua strategia social.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – L’Approccio

L’approccio giusto è più o meno quello che si ha quando ci si accinge a preparare una tesi di laurea o, più genericamente, un documento di ricerca.

Che cosa si fa in questi casi? Si fanno ricerche, consultano fonti e testi di riferimento. Solo dopo aver raccolto informazioni e materiale si scrive.

Ecco fai in modo che il tuo approccio ai social sia simile. Quindi fai ricerche, stai al passo, pubblica e poi controlla i feedback per verificare se ciò che hai realizzato ha raccolto consensi, se è piaciuto al tuo target.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Le tre fasi ideali





Se quello appena descritto è il giusto approccio allora possiamo distinguere tre fasi ideali che sono:

  • Il monitoraggio social, che rappresenta la fase della ricerca e della consultazione delle fonti
  • La pubblicazione dei tuoi contenuti sulle piattaforme che sceglierai
  • La verifica dei dati statistici, gli insight, che di fatto ti servono per comprendere se i tuoi sforzi sono apprezzati dal tuo pubblico target.

Se tieni bene in mente e cerchi di seguire questi tre step sei sulla giusta strada per creare una buona strategia social media.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Il Monitoraggio Social

Ti ho detto prima di come questa fase, questo step, abbia a che vedere con il “ricercare”, un attivare una sorta di periscopio sui social per cogliere ciò che ti interessa.

Provo a spiegarti di cosa si tratta.

Il monitoraggio social è una efficace tecnica da utilizzare, tra le altre cose, per raccogliere preziose informazioni sulla buyer persona.

Come sai le buyer persona sono elementi fondamentali per ogni strategia di web marketing; averle definite correttamente ti consente di collegarti con il pubblico giusto e di iniziare a costruire relazioni con le persone che vogliono essere membri della tua rete sociale.

Quindi monitorare i social ti aiuta in primis a comprendere cosa  la tua buyer persona sta dicendo di te e poi anche a carpire e conoscere le tendenze del settore che ti aiuteranno ad attrarre più visitatori e far crescere il vostro business.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Il Social Publishing

Il Social Publishing è il passo successivo nello sviluppo della tua strategia social.  Per molti invece questo è l’unico step ( e qui sbagliano).

In questa fase dovrai mettere in pratica tutto ciò che emerso nella fase precedente: realizzi i contenuti sulla base delle informazioni, dei dati e delle riflessioni messe insieme nella fase del monitoraggio e li distribuisci.

Naturalmente questo è un tassello molto importante della tua strategia social, perché ciò che pubblichi e come lo pubblichi determinerà la percezione che il tuo  pubblico ha della tua attività.

 

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – I dati insight

I report statistici dei social ti danno un’ampia visibilità del ritorno in risultati dei vostri sforzi.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Come sviluppare e realizzare la tua strategia.

Va bene, hai chiaro le tre fasi ideali. E adesso?

Ti starai chiedendo: come faccio a sviluppare e realizzare la mia strategia di social media?





Come al solito facciamo riferimento ad alcune best practice. Ve ne sono diverse per ogni singola fase.

Vediamone qualcuna in dettaglio.

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Le best practice del Monitoraggio Social

Cominciamo con le migliori pratiche per il monitoraggio social.

Ogni buon progetto inizia con un obiettivo finale in mente, e una buona strategia di social media non è diversa.

Ecco allora la prima regola pratica per ottimizzare la fase di monitoraggio social: stabilisci i tuoi obiettivi.

Prima di fare qualsiasi cosa, quindi individua e fissa obiettivi SMART. Sia che tu voglia aumentare i visitatori, convertire più contatti, chiudere con più clienti, o anche fidelizzare (deliziare) i tuoi clienti, fissa obiettivi specifici, misurabili, raggiungibili, pertinenti e tempestivi (SMAART) è il modo migliore per avviarti sulla giusta strada.

Tieni conto che nel web tutto cambia e si modifica rapidamente, quindi spesso ti potrà capitare che gli obiettivi originari in poco tempo possono non essere più attuali, niente paura, tu stai al passo ed aggiornali adeguandoli agli scenari di quel momento.

Una volta che hai fissato i tuoi obiettivi, il passo successivo è quello di stabilire quali flussi informativi monitorare, per esempio quali argomenti, terminologie e kwyword tenere sotto controllo.

Per determinare le giuste terminologie da monitorare concentrati sulle parole che la/e tue buyer persona usa/no nel web per parlare di argomenti pertinenti con il  tuo business.

Tieni conto che questi termini possono cambiare nel corso del tempo anche in considerazione del fatto che anche la tua conoscenza della tua buyer persona sarà sempre maggiore e quindi avrai ulteriori elementi per meglio determinare le terminologie. Considera pertanto questo come un processo continuo. In caso contrario, senza i necessari aggiustamenti/aggiornamenti, nessun risultato puoi aspettarti.

Il consiglio pratico è quello di impiegare tempo a  segmentare il pubblico.

I metodi di segmentazione sono: per posizione geografica, la fase del ciclo di vita, o anche per contenuto di interesse per il tuo pubblico.

Se sei già attivo su Twitter o solo all’inizio, un modo semplice per segmentare il pubblico è quello di creare una lista dei vostri seguaci che si può classificare come lead, clienti o anche  promotori.

Un altro esempio di segmentazione può essere attraverso l’utilizzo di un gruppo Facebook o LinkedIn.

I Gruppi di Facebook sono facili da configurare. È possibile creare un gruppo aperto a chiunque, o  un gruppo chiuso, la cui partecipazione è soggetta ad approvazione da parte dell’amministratore del gruppo. Puoi invitare i tuoi clienti a partecipare a un gruppo su entrambi i social inviando loro il link in una e-mail o condividendolo durante un webinar riservatio ai clienti-.

Creare gruppi su piattaforme sociali è anche un ottimo modo per la vostra azienda per iniziare conversazioni che sono rilevanti per il vostro business. È inoltre possibile scegliere il contenuto che si desidera promuovere e vedere come l’interesse cresce.

Questo ci porta alla best practice finale per il social monitoring, che è quello di rispondere tempestivamente in modo personalizzato alle richieste che provengono dal web.

 

 

Web Marketing Come costruire una strategia Social Media – Le best practice per il social publishing (Pubblicazione)

Ora, vediamo alcune buone pratiche per la pubblicazione. Partiamo dai profili social e vediamo poi anche come e cosa pubblicare.

Ritornando all’approccio da adottare considera che la pubblicazione è la stesura del documento (della tesi).

E come inizia ogni relazione/tesi ben fatta? Con il tuo nome e un’introduzione, naturalmente!

Ecco allora l’importanza di ottimizzare il/i tuo/i profili.

Come si fa?

Tre sono le componenti da curare per ottimizzare il tuo profilo.

Il primo è il logo della società.

È possibile impostarlo come immagine del profilo, intestazione, o anche come foto di copertina. Siccome si vuole che questa immagine sia riconoscibile dal pubblico, assicurati che sia chiara, ad alta risoluzione, e delle proporzioni appropriate per ogni piattaforma sociale.

La componente successiva di un profilo ottimizzato è una descrizione chiara e concisa della società. Questa è la tua occasione per presentarti ai futuri clienti, quindi ti consigliamo di essere chiaro, conciso, e creativo. E non aver paura di usare le parole chiave nella descrizione del profilo. In questo modo sarà più facile per i potenziali clienti di trovarti.

Questo ci porta al terzo componente: un link al tuo sito web.

Un link al tuo sito web è un invito per i membri del pubblico a saperne di più su quello che fai.

Ottimizzato il profilo, adesso devi iniziare a pubblicare. A questo punto devi riflettere su come uniformare la tua comunicazione social. Perché probabilmente userai più piattaforme (tutte quelle dove sono i tuoi clienti ideali) e quindi è necessario fare in modo che i messaggi siano coerenti con il posizionamento che ti sei dato.

Come fare?

Beh, uno dei modi più comuni è quello di creare una guida di stile social media.

Una guida di stile è un manuale che contiene le regole social. Queste regole ti aiuteranno a stabilire un modo coerente per rispondere ai clienti, condividere contenuti, creare post, e altro ancora.

Nella guida ci dovrebbero essere risposte a domande del tipo: “Quanti hashtag è meglio utilizzare in ogni tweet? Quale sarà il tono dei tuoi post? Tutti i tuoi post includeranno immagini? E quali sono le regole su come allegare link ai tuoi post? Rispondendo a queste domande, è il giusto viatico per passare al livello successivo della vs. strategia social.

Per quanto attiene la verifica delle statistiche penso ci sia poco da aggiungere a quello che già sai se mi segui.

Nei prossimi articoli vedremo insieme le principali piattaforme e come utilizzarle.

Buon Web Marketing a tutti.

Contattaci per una consulenza gratuita o iscriviti alla newsletter se vuoi ricevere settimanalmente altri approfondimenti.

Se lo hai trovato interessante condividilo con i tuoi amici.