Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa

Invitalia, l’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa ha quattro programmi di incentivi per aspiranti imprenditori fino a 35 anni di età, gli under 35.

 

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa – “Nuove Imprese a tasso zero”.

Nuove imprese a tasso zero è praticamente lo strumento agevolativo che sostituisce il programma del MISE denominato “Autoimprenditorialità”.

Questo strumento si rivolge a giovani e donne che vogliano avviare una micro o piccola impresa. Le nuove imprese dovranno essere composte in prevalenza da giovani tra i 18 ed i 35 anni o da donne e dovranno avere sede sul territorio italiano.

Sono finanziabili i progetti con spese fino a 1,5 milioni di euro con un finanziamento a tasso zero della durata massima di otto anni. Il contributo copre fino al 75% delle spese totali.

 

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa – “Smart&Start Italia”.

Smart&Start Italia sostiene la nascita e la crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una  nuova cultura imprenditoriale legata all’ economia digitale, per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica e per incoraggiare il rientro dei «cervelli» dall’estero.

Nel 2014, con la prima edizione dedicata alle sole regioni del Mezzogiorno, Smart&Start ha finanziato 442 imprese, per un totale di 75,4 milioni di agevolazioni concesse.

Smart&Start Italia  è un incentivo del Ministero dello Sviluppo Economico che con il DM 24 settembre 2014, ha rinnovato le agevolazioni per le start-up innovative estendendole all’intero territorio nazionale.

La procedura  per  l’accesso alle agevolazioni  è completamente informatizzata. Dal 16 febbraio 2015 è possibile presentare la domanda.

Smart&Start Italia è una misura a sportello, le domande sono valutate in base all’ordine di arrivo e non ci sono graduatorie. La dotazione finanziaria è di circa 200 milioni di euro, le agevolazioni saranno concesse fino a esaurimento dei fondi.

 

 

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa – “Cultura Crea”

“Cultura Crea” è un programma di incentivi per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell’industria culturale-turistica e per sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

È promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse Prioritario II – PON FESR 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”).
Obiettivi

Il programma prevede tre linee di intervento per:

  • supportare la nascita di nuove imprese nei settori “core” delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività
  • consolidare e sostenere l’attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori
  • favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore

Le agevolazioni sono finanziate con le risorse del Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a circa 107 milioni di euro, così suddivisi:

  • 42 mlilioni per la nascita di nuove imprese
  • 38 milioni per il sostegno alle imprese già attive
  • 27 milioni per il terzo settore

E’ prevista una dotazione finanziaria aggiuntiva di 7 milioni di euro da ridistribuire proporzionalmente sui tre filoni.

“Cultura Crea” è gestito da Invitalia, che valuta i business plan, eroga i finanziamenti e monitora la realizzazione dei progetti d’impresa.
Presentazione delle domande

Le domande possono essere presentate solo online dalle ore 12.00 del 15 settembre 2016. I dettagli per l’invio della domanda saranno pubblicati su queste pagine.

Si rivolge ad imprese, anche da costituire, ed ai soggetti non profit dell’industria culturale e turistica. Lo strumento non è destinato esclusivamente agli under 35 ma prevede una premialità aggiuntiva per giovani, donne ed imprese con rating di legalità.

 

Under 35 Gli incentivi disponibili per creare impresa – “Fondo SELFIEmployment”

 

SELFIEmployment è un’opportunità per mettere in campo le tue idee di business, sviluppare le tue attitudini e avviarepiccole iniziative imprenditoriali. Il percorso prevede un periodo di formazione ed accompagnamento che ti permetterà di sviluppare il tuo progetto, anche attraverso l’erogazione di finanziamenti agevolati. Come fare?

Semplice, prima di tutto devi iscriverti ad un percorso di accompagnamento all’avvio di impresa. Recati al centro per l’impiego della tua Regione oppure registrati subito sul portale Cliclavoro.

Completato il tuo percorso di counseling, con il documento di accompagnamento che ti è stato consegnato a chiusura del percorso e il business plan da te elaborato ti si aprirà la possibilità di accedere ai finanziamenti del Fondo SELFIEmployment.

Il Fondo, gestito da Invitalia, sotto la supervisione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, finanzia l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani NEET, attraverso la concessione di prestiti a tasso zero.

Il Fondo ti aiuta a realizzare le tue idee imprenditoriali elaborate nell’ambito dei percorsi di accompagnamento che hai svolto presso la tua Regione o tramite Unioncamere.

 

Come funziona

Il Fondo SELFIEmployment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro.

In particolare i prestiti erogabili sono ripartiti in:

microcredito, da 5.000 a 25.000 euro

microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro

piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro.

 

Si tratta di finanziamenti agevolati senza interessi e non assistiti da nessuna forma di garanzia reale e/o di firma rimborsabili in massimo 7 anni con rate mensili posticipate che partono dopo sei mesi dalla concessione del prestito.

Chi ottiene le agevolazioni deve impegnarsi a realizzare gli investimenti entro 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione.

Invitalia valuta le domande, concede gli incentivi e verifica la realizzazione dei progetti finanziati. Offre inoltre un servizio di tutoraggio per accrescere le competenze imprenditoriali dei giovani e favorire lo sviluppo dell’attività.

 

Tutti gli approfondimenti sono disponibili sul sito Invitalia.

 

Continua a seguirci per non perdere gli aggiornamenti o iscriviti alla newsletter.