Italia – India, Commissione Mista cooperazione economica

Italia – India, Commissione Mista cooperazione economica

Italia – India, Commissione Mista cooperazione economica

Si è tenuta a Roma nei giorni 11 e 12 maggio la 19ma sessione della Commissione Mista per la cooperazione economica tra Italia ed India nella quale sono state discusse tematiche riguardanti la collaborazione commerciale ed industriale nonché lo stato degli investimenti bilaterali e le problematiche legate all’accesso al mercato nei rispettivi Paesi.

La firma del protocollo finale è stata occasione di incontro tra Il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda e la Ministra del Commercio e dell’Industria dell’India Nirmala Sitharaman durante il quale sono ulteriormente approfondite tematiche di politica commerciale e di cooperazione economica tra i due paesi.

“L’interscambio commerciale bilaterale (tra Italia e India) è tornato a crescere dal 2014 superando l’anno scorso i 7,5 miliardi di euro” ha dichiarato il Ministro Calenda, che poi ha fatto anche cenno ai principali settori di interesse strategico su cui lavorare per il rilancio delle relazioni economico-commerciali bilaterali (infrastrutture, costruzioni, meccanica, agro-industria, automotive ed energie rinnovabili).

I due Ministri hanno espresso la volontà di continuare a lavorare insieme per un sempre più ampio sviluppo della cooperazione bilaterale.  La Ministra Sitharaman ha evidenziato il crescente interesse delle imprese indiane verso l’Italia come meta degli investimenti e l’attenzione a sviluppare nuove partnership anche a livello di piccole e medie imprese.

Entrambi hanno inoltre auspicato che si possa presto fornire nuovo slancio ai negoziati relativi all’accordo di libero Scambio UE-India  – cominciati già nel 2007  –  che consentirebbero un significativo abbattimento delle barriere tariffarie e non tariffarie.

 

Italia – India, Commissione Mista cooperazione economica – Sintetico Overview sull’India 

L’India nel 2016 ha fatto registrare un incremento del PIL su base annuale del 6,8%; nell’indice Doing Business occupa la 130.ma posizione su 190. Il tasso di disoccupazione si è attestato al 3,5%.

L’India attualmente rappresenta il 31° mercato di sbocco dell’export italiano, il 4° nell’area Asia-Pacifico. Le stime Sace prevedono nei prossimi due anni un incremento di valore della quota export italiana verso questo paese di un miliardo di euro.

Nel corso del 2015 questa è stata la composizione del nostro export:
  • Meccanica Strumentale 40%
  • Chimica 13%
  • Metalli 10%
  • Mezzi di trasporto 6%
  • Prodotti in Legno 6 %
  • Altri consumi 6%
  • Altro 19%

Continua a seguirci o iscriviti alla newsletter per aggiornamenti settimanali. Niente spam, solo info utili al tuo business.

Se invece vuoi capire se e come possiamo aiutare anche la tua attività a decollare sui mercati internazionali e sul web puoi contattarci.

Contattaci
Il tuo nome
Da dove ci scrivi
Oggetto
Anticipaci come possiamo aiutarti
Leggi qui l'Informativa Privacy
Sending