Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale

Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale

Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale

Innovare per le aziende non è più una possibilità ma è diventata una scelta vitale. Non c’è futuro possibile per quelle aziende che non manterranno il passo facendosi così scappare, irrimediabilmente, la possibilità di cogliere l’opportunità che offre la trasformazione del sistema produttivo in atto.

 

Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale 

La prima rivoluzione industriale è storicamente riferita all’introduzione nei sistemi produttivi della macchina a vapore, nel  700 in Inghilterra.

La seconda rivoluzione industriale, conosciuta anche come quella della “industria pesante” , copre un arco temporale che va da circa il 1870 fino ad almeno la Prima Guerra Mondiale. L’industrializzazione, fra gli anni Settanta del XIX secolo e la Prima guerra mondiale, si trasforma profondamente. S’instaura uno strettissimo rapporto tra scienza, tecnologia e industria; si rivoluziona la tecnologia produttiva, delle comunicazioni e dei trasporti; cambiano i settori trainanti lo sviluppo; si utilizzano nuove fonti energetiche; si intensificano i processi di concentrazione e ristrutturazione industriale; crescono le dimensioni delle aziende; mutano i rapporti tra l’industria e gli istituti bancari e finanziari.  (Fonte Treccani).  E’ in questo ambito che, semplificando, nasce e si sviluppa il concetto della “catena di montaggio”.

Con l’espressione terza rivoluzione industriale si indicano tutta quella serie di processi di trasformazione della struttura produttiva, e più in generale del tessuto socio-economico, avvenuti nei paesi sviluppati occidentali del primo mondo nella seconda metà del Novecento a partire dal secondo dopoguerra, e caratterizzati da una forte spinta all’innovazione tecnologica e al conseguente sviluppo economico/progresso della società (Wikipedia). In altre, semplici, parole è stata l’era del computer e dell’automazione.

La terza rivoluzione industriale ha dunque plasmato il contesto in cui ci muoviamo e da dove stiamo assistendo a questa profonda trasformazione dei sistemi produttivi che fondano sulla integrazione tra la meccatronica e l’ICT.  L’innovazione così come l’abbiamo conosciuta fino a qualche anno fa adesso sa lasciando il posto a quella dell’Industria 4.0,  la quarta rivoluzione industriale.

 

Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale – La UE e l’Italia

La UE riconosce l’importanza strategica dell’innovazione tecnologica per la crescita dell’economia e delle imprese e per questo ha adottato una misura che prevede un target del 3% per la spesa in Ricerca e Sviluppo entro il 2020.

In Italia siamo al 1,3%, sommando però ricerca pubblica e privata. 

 

Industria 4.0 La quarta rivoluzione industriale – Il settore dell’elettronica e dell’elettrotecnica in Italia

Dopo un anno, il 2014, decisamente negativo, nel 2015 gli indici del settore dell’elettronica e dell’elettrotecnica italiano hanno testimoniato una decisa ripresa.

Il settore, nel suo complesso, ha un fatturato complessivo (2015) di circa 90 miliardi di euro di cui 59 derivano dalle esportazioni.

L’incremento di fatturato fatto registrare nel 2015 rispetto al 2014 è stato del 5,8%; nel 2014 si era avuta una flessione del 5,7%. Un incremento trainato da un consistente incremento della domanda interna (+9,6%) che era invece crollata del %9 nel 2014.

 

Moretta Business Consulting è uno studio di consulenza specializzato in strategie digitali ed internazionalizzazione. Stai al passo, iscriviti alla newsletter settimanale per ricevere futuri aggiornamenti direttamente sulla tua caselle di posta.