E Commerce gli aspetti fiscali internazionali

E Commerce Aspetti Fiscali

E Commerce gli aspetti fiscali internazionali

Con riferimento alla Guida Pratica alle novità IVA 2015 nei rapporti internazionali pubblicata a Luglio 2015 è stata redatta una nuova Guida che affronta in modo dettagliato fornendo indicazioni utili agli operatori in relazione alle principali criticità associate al E Commerce.

Il commercio elettronico, e commerce, è stato interessato negli ultimi anni da un’accelerazione che ha suscitato l’interesse crescente di imprese, consumatori, organismi pubblici e mezzi di informazione.

L’espansione del commercio elettronico per attività commerciali svolte su scala mondiale ha indotto il legislatore fiscale nazionale, internazionale e comunitario ad una attenta riflessione in ordine alle transazioni che possono essere effettuate per via telematica fra soggetti residenti di Stati diversi.

A tal proposito il legislatore nazionale con il D.Lgs. n. 42/2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 Aprile 2015, ha recepito le novità introdotte dal primo gennaio 2015 dal legislatore comunitario in materia di territorialità delle prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffussione ed elettronici (c.d. Tbes: Telecommunication, Broadcasting and Electronic Services) rese nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta.

Il Legislatore, ha introdotto, il Mini One Stop Shop (c.d. Moss), un regime speciale Iva che consente agli operatori di gestire da un unico Stato Membro dell’Unione Europea, quello in cui si sono identificati per il regime speciale, tutti gli obblighi di versamento e di dichiarazione dell’IVA dovuta sui servizi Tbes resi a privati residenti nell’Unione europea.

 

Ad ottobre 2015, su commissione di Unioncamere Lombardia, il Dottor Alberto Perani ha curato una preziosa guida che affronta in modo dettagliato e fornisce indicazioni utili agli operatori in relazione alle principali criticità associate al commercio elettronico. In particolare l’autore ha posto  l’attenzione sulla disciplina fiscale del commercio elettronico (E Commerce), diretto ed indiretto, e sulle nuove regole inerenti la territorialità dei servizi digitali che si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2015.

Di seguito vi riportiamo un estratto dei punti salienti invitandovi a scaricare il documento completo al seguente link.

 

Il Commercio Elettronico ( E Commerce)

Per e commerce si intende qualsiasi iniziativa di supporto ad un’attività commerciale, che venga svolta utilizzando il canale telematico Internet, effettuando transazioni come commercializzazione di beni e servizi, distribuzione on-line di prodotti in formato digitale, effettuazione di operazioni finanziarie e di borsa.

Si tratta, in ogni caso, di uno scambio commerciale che viene effettuato attraverso un canale elettronico di acquisto di beni e servizi, in cui il cliente sceglie on-line il prodotto (e-commerce).

A seconda dei soggetti che partecipano al processo di vendita, le tipologie di e commerce vengono classificate nel seguente modo:

  • business to consumer (B2C), è destinato al consumatore finale;
  • business to business (B2B), è destinato ad operatori economici.

Le diverse forme di e commerce possono avere ad oggetto:

 

  1. Beni materiali

in questo caso si parla di commercio elettronico indiretto (off-line). Il venditore mette a disposizione sul sito web il catalogo dei prodotti con le caratteristiche merceologiche, le condizioni di consegna e i prezzi. Il cliente procede ad effettuare l’ordine per via telematica, ma riceve la consegna fisica del bene;

    2. Beni immateriali o digitalizzati

in questo caso si parla di commercio elettronico diretto (on-line), in cui l’intera transazione commerciale, ivi inclusa la consegna del bene, avviene per via telematica.

 

Commercio elettronico (E Commerce) indiretto

Il commercio elettronico indiretto è costituito da quelle transazioni nelle quali la cessione giuridica del bene e la conclusione del contratto tra venditore e cliente si perfezionano per via telematica, mentre la consegna fisica del bene avviene attraverso i canali tradizionali.

 

Il D.L.gs. 22 maggio 1999 n. 185 recependo la direttiva 97/7/Ce ha equiparato la vendita on-line alla vendita a distanza o vendita per corrispondenza.

 

La cessione di beni nel commercio elettronico indiretto viene assimilata come anzidetto alla vendita per corrispondenza e pertanto ai fini Iva vengono applicate le relative norme interne, comunitarie e internazionali.

 

Commercio elettronico (E Commerce) diretto

Il commercio elettronico diretto è caratterizzata dal fatto che l’intera operazione commerciale (cessione e consegna del bene) avviene unicamente per via telematica, attraverso la fornitura di prodotti virtuali non tangibili. I servizi ed i beni ceduti (software, siti web, immagini, testi, basi di dati, musica, film, ecc.), originariamente dematerializzati, vengono, infatti, concretati all’arrivo dal destinatario (download).

Secondo l’art.7 comma 1 del Regolamento UE 282/2011 “I servizi prestati tramite mezzi elettronici…. comprendono i servizi forniti attraverso Internet o una rete elettronica, la cui natura rende la prestazione essenzialmente automatizzata, corredata da un intervento umano minimo e impossibile da garantire in assenza della tecnologia dell’ “informazione”.

 

Le principali tipologie di servizi forniti tramite mezzi elettronici sono le seguenti:

(Allegato I regolamento UE n. 282/2011)

 

1. FORNITURA DI SITI WEB E WEB-HOSTING, GESTIONE A DISTANZA DI PROGRAMMI E ATTREZZATURE

a) hosting di siti web e di pagine web

b) manutenzione automatica di programmi, remota e on line

c) amministrazione remota di sistemi

d) conservazione (warehousing) dei dati on line, quando dati specifici sono conservati e                 recuperati elettronicamente

e) fornitura on line di spazio sul disco in funzione delle richieste

 

 

  1. FORNITURA DI SOFTWARE E RELATIVO AGGIORNAMENTO

a) accesso o scaricamento di software, tra cui programmi di aggiudicazione/contabilità, software antivirus e loro aggiornamenti

b) bannerblocker, ossia software per bloccare la comparsa di banner pubblicitari

c) driver di scaricamento, come il software di interfaccia tra computer e periferiche quali le stampanti

d) installazione automatica on line di filtri per i siti web

e) installazione automatica on line di sbarramenti (firewalls)

3. FORNITURA DI IMMAGINI, TESTI E INFORMAZIONI E MESSA A DISPOSIZIONE DI BASI DI DATI

a) accesso o scaricamento di temi dell’interfaccia grafica

b) accesso o scaricamento di fotografie o immagini o salvaschermi

c) contenuto digitalizzato di libri e altre pubblicazioni elettroniche

d) abbonamento a giornali o riviste on line

e) siti personali (weblog) e statistiche relative ai siti web

f) notizie, informazioni sul traffico e previsioni meteorologiche on line

g) informazioni on line generate automaticamente da software sulla base di immissioni di dati specifici da parte del cliente, come dati di tipo giuridico o finanziario, compresi dati sui mercati azionari ad aggiornamento continuo

h) fornitura di spazio pubblicitario, compresi banner pubblicitari su una pagina o un sito web

i) utilizzo di motori di ricerca e di elenchi su Internet

  1. FORNITURA DI MUSICA, FILM, GIOCHI, COMPRESI I GIOCHI DI SORTE O D’AZZARDO, PROGRAMMI O MANIFESTAZIONI POLITICI, CULTURALI, SPORTIVI, SCIENTIFICI O DI INTRATTENIMENTO

a) accesso o scaricamento di musica su computer e su telefoni cellulari

b) accesso o scaricamento di sigle o brani musicali, suonerie o altri suoni

c) accesso o scaricamento di film

d) scaricamento di giochi su computer e su telefoni cellulari

e) accesso a giochi on line automatici dipendenti da Internet o reti elettroniche analoghe, nei quali i giocatori sono lontani gli uni dagli altri

 

  1. FORNITURA DI PRESTAZIONI DI INSEGNAMENTO A DISTANZA

a) tutte le forme di insegnamento a distanza automatizzato che funziona attraverso Internet o reti elettroniche analoghe e la cui fornitura richiede un intervento umano limitato o nullo, incluse le classi virtuali, ad eccezione dei casi in cui Internet o una rete elettronica analoga vengono utilizzati semplicemente come uno strumento di comunicazione tra il docente e lo studente

b) libri di esercizi completati dagli studenti on line e corretti e valutati automaticamente, senza intervento umano

 

Il Reg. Ue 1042/2013 ha modificato, con decorrenza 01.01.2015, l’elenco dei servizi che non si considerano prestati con mezzi elettronici:

a) servizi di teleradiodiffusione

b) servizi di telecomunicazione

c) beni per i quali l’ordine o la sua elaborazione avvengano elettronicamente

d) CD-ROM, dischetti e supporti fisici analoghi

e) materiale stampato, come libri, bollettini, giornali o riviste

f) CD e audiocassette

g) video cassette e DVD

h) giochi su CD-ROM

i) servizi di professionisti, quali avvocati e consulenti finanziari, che forniscono consulenze ai clienti mediante la posta elettronica

j) servizi di insegnamento, per i quali il contenuto del corso è fornito da un insegnante attraverso Internet o una rete elettronica, vale a dire mediante un collegamento remoto

k) servizi di riparazione materiale off line delle apparecchiature informatiche

l) servizi di conservazione dei dati off line

m) servizi pubblicitari, ad esempio su giornali, manifesti e in televisione

n) servizi di helpdesk telefonico

o) servizi di insegnamento che comprendono esclusivamente corsi per corrispondenza, come quelli inviati per posta

p) prenotazione on line di biglietti di ingresso a manifestazioni culturali, artistiche, sportive, scientifiche, educative, ricreative o a manifestazioni affini

q) prenotazione on line di soggiorni alberghieri, autonoleggio, servizi di ristorazione, trasporto passeggeri o servizi affini

Come già detto l’invito è quello di scaricare il manuale da qui.

Se avete trovato interessante questo articolo vi invitiamo ad iscriverti alla newsletter periodica. Iscrizione che potrai cancellare in ogni momento, se i contenuti che ti proporremo non saranno in linea con le tue aspettative.

[newsletters_subscribe list=”1″]

Se invece vuoi contattarci per approfondire il tema compila il form sottostante.

Contattaci
Il tuo nome
Da dove ci scrivi
Oggetto
Anticipaci come possiamo aiutarti
Leggi qui l'Informativa Privacy
Sending

 

Articoli Recenti